venerdì 28 gennaio 2011

my interview on talent finder.




Fashion Designer

Qual è il tuo talento?
Non so se sia un talento, direi piuttosto una caratteristica: la versatilità e la curiosità. Quest’ultima in particolare mi appartiene: sono sempre alla ricerca di nuovi stimoli e nuove sfide.
Che cosa puoi raccontarci di te?
Ho lavorato per una decina di anni come art director presso agenzie pubblicitarie. Poi un giorno, entrando in un vecchio negozio di tessuti, ho avuto un vero colpo di fulmine, tant’è che ne sono uscita dopo averne saccheggiato tutto il magazzino. Un trionfo di stoffe couture dagli anni Trenta agli anni Settanta. Insieme ad un’amica creo il marchio Galline Regine. Negli anni successivi, con Les nanas, propongo un monoprodotto di grande successo, il bustier, realizzato con tecniche e accostamenti innovativi. In seguito mi avvio su un percorso di consulente di stile per alcuni marchi italiani, sul quale tuttora proseguo. Oggi produco una linea di accessori limited edition (Banlieue), che mixa il design alla ricerca di oggetti d’epoca, la mia passione da sempre. Collaboro come giornalista free lance nel settore abbigliamento con una testata online ed ho aperto, qualche mese fa, un blog (http://banlieueatelier.blogspot.com) nel quale, oltre a proporre i miei lavori, faccio ricerca sull’immagine, sui colori e sulle suggestioni che possono ispirare la creatività.
Qual è il tuo sogno?
Visto che devo sognare lo faccio in grande stile. Ho solo un nome che rappresenta il mio ambiziosissimo e difficile obiettivo: Lee Edelkoort.
Quali opportunità può rappresentare per te far parte di questo network?
Sicuramente incominciare ad espormi. Non l’ho mai fatto in passato perché ho sempre dato la precedenza alla ricerca, che da sola mi ha sempre gratificata, indipendentemente dagli obiettivi. E poi il confronto, la possibilità di contatti nuovi, di eventuali collaborazioni, di sperimentazione e di crescita personale.



http://www.davideguglielmino.com/monica-c-torino/

Nessun commento:

Posta un commento